Mese: Maggio 2019

Maccioni e Niedda vincono il Memorial Matteo Carboni per la categoria esordienti

Domenica 27 Maggio, sotto il diluvio si è disputato a Serramanna il Memoria Matteo Carboni, prova per le categorie esordienti di I° e II° anno.

Tra gli esordienti di I° anno vittoria per l’atleta di casa, vale a dire Filippo Maccioni (Pool Bike Serramanna) che precede nell’ordine Christian Usalla (MTB Piscinas Irgas) e Paolo Cherchi (S.C. Ozierese)

Tra gli esordienti di II° anno vittoria per l’ozierese Salvatore Niedda (S.C.Ozierese)  che regola nell’ordine i due favoriti di giornata Daniele Mereu e Gabriele Pili entrambi del Velo Club Sarroch.

Ordine d’arrivo Esordienti I° anno

1°Filippo Maccioni (Pool Bike Serramanna)

2°Christian Usalla (MTB Piscinas Irgas)

3°Paolo Cherchi (S.C. Ozierese)

4°Chiara Porta (U.C. Guspini)

5°Andrea Carta (U.C. Guspini)

6°Davide Lai (Pool Bike Serramanna)

7°Marco Niieddu (S.C.Ozierese)

8°Nicola Olla (U.C. Guspini)

9°Marco Pistidda (Bicicenter)

10°Gabriele Melis (Arkitano)

 

Ordine d’arrivo EsordientiI I° anno

1°Salvatore Niedda (S.C.Ozierese)

2°Daniele Mereu (Velo Club Sarroch)

3°Gabriele Pili (Velo Club Sarroch)

4°Giovanni Beccu (S.C. Pattada)

5°Marco Salaris (S.C. Pattada)

6°Alessandro Prato (S.C.Ozierese)

7°Nicola Medda (Pool Bike Serramanna)

8°Edoardo Pinna (Velo Club Sarroch)

9°Alesio Piredda (S.C. Terranova)

10°Gabriele Usai (S.C. Terranova)

Il colombiano Diego Arias e Sara Serrau si aggiudicano la 7° Marathon delle tre Caserme

Domenica 26 maggio si è disputata a Villa San Pietro, la 7° edizione della Marathon delle tre Caserme, prova valevole come Campionato Regionale Marathon e 5a prova del Sardinia Cup Olympia Biemme Ethic Sport, organizzata come ogni anno dalla società ciclistica locale Pul.Sar.

La gara immersa un percorso meraviglioso è stata rovinata dalle pessime condizioni meteo, oltre alle difficoltà altimetriche i biker hanno dovuto lottare con la pioggi insistente che ha reso il percorso ancora piu impegnativo di quanto non fosse.

A vincere è stato il professionista colombiano Diego Arias  (Giant-Liv Polimedical) col tempo di 2h47’02” che come da previsione domina il percorso lungo i 58km e  2200mt di dislivello, seconda posizione assoluta e primo tra gli amatori Matteo Melis (S.C. Cagliari), 3° Luca Dessì (Karel Sport).

Tra le donne vittoria per la forte  Sara Serrau  (S.C. Cagliari) con il tempo di 3h48’52”, seconda posizione per Beatrice Mistretta (New Bike 2008 Racing Team) e terza posizione per Simona Lecca(Alghero Bike).

Nella Point successo per Nicholas Garau (S.C. Cagliari)  che con  il tempo di 2h13’17” precede Maurizio Olla (Karel Sport) e d Emanuele Ascione M1 (Ciclisti Turritani).
Tra le donne vince Silvia Putzolu (I due Leoni Isola Sant’Antioco), seconda Eleonora Pilleri  (Bike World Team) e terza Claudia Dipietro  (S.C. Cagliari).

Classifiche complete qui 

Gabriel Orrù e Pietro De Vita vincono il trofeo Città di Serramanna Memorial Matteo Carboni

Questa Domenica si è svolto a Serramanna il “Trofeo Città di Serramanna”, gara in circuito di 60km per le categorie Allievi e Juniores.

La vittoria assoluta è andata a Gabriel Orrù (UC Guspini) che sotto una pioggia battente precede nell’ordine i suoi compagni di fuga, Luca Selis (Monteponi), Pietro De Vita(Fancello) e Gabriele Prato (Ozierese).

La selezione parte subito dai primi km, complice la forte pioggia che ha messo a dura prova gli atleti, i quattro in comune accordo raggiungevano un discretto margine che le ha consentito di giocarsi la vittoria, con Orrù che non delude i suoi compagni di team che hanno coperto la sua azione.

Ordine d’arrivo Juniores:
Orru’ Gabriel F. Bessi – Guspini
Selis Luca S.c. Monteponi A.c.d.
Prato Gabriele S. C. Ozierese A.s.d.
Atzeni Manuel Ac F. Bessi – Guspini
Basso Nello A.s.d. Ciclisti Turritani
 Mura Lorenzo S.c. Terranova Fancello Cicli
Orru’ Andrea S.c. Terranova Fancello Cicli
Pontis Gianluca A.s.d. Mtb Piscina Irgas 3c
Farris Emanuele F. Bessi – Guspini
10º Fantasia Paolo Tirso Bike Sardegna
Ordine d’arrivo Allievi:
1° Pietro De Vita S.c. Terranova Fancello Cicli
2° Mattia Fabbrini A.s.d. Mtb Piscina Irgas 3c
3°Federico Maerceddu S. C. Ozierese A.s.d.
4° Federico Spanu Velo Club Sarroch
5° Alessio Porta Ac F. Bessi – Guspini
6° Andrea Melis S.c. Terranova Fancello Cicli
7° Michele Lusso Team Bike Green 
8° Mirko Pani Tirso Bike Sardegna
9° Andrea Siddi Velo Club Sarroch
10° Lorenzo Deidda Ossidiana Bike

A Cagliari la 7ª prova del Challenge 2019 XC Alé Cycling

Domenica 19 maggio la Società Ciclistica Cagliari ha organizzato la prima Edizione del Trofeo San’Elia, manifestazione Cross Country valida come settima prova del Challenge 2019 XC Alé Cycling. Il tracciato, inedito, è stato ricavato tra il Borgo di San’Elia e l’omonimo promontorio, sulla cui sommità sorgono il Faro e il Fortino di Sant’Ignazio. Un circuito di 6300 metri, ridotto a 4000 m per esordienti e allievi, da ripetere più volte in base alla categoria di appartenenza. In griglia circa 140 atleti.
Nei 4 giri in evidenza il portacolori del G.S. Fancello Cicli Michael Giua, 1° MT, e il Master 1 del Bike World Team Albero Olla; all’Under Michele Murgia (Mtb Piscina Irgas) la vittoria negli Open. Sempre sulla distanza più lunga vittoria di categoria per il Master 4 Alessandro Saddi (Sa Vida Noa 2008), per il Master 3 Luca Piga (S.C. Cagliari), e per Danilo Saruis (Donori Mountain Bike), 1° M2.
Nei 3 giri i primi gradini dl podio andavano allo Junior Fabio Quarto (Team Bike Green), al Master 5 Giorgio Atzeni (Sa Vida Noa 2008), al Master 6 Bruno Mario Farina (S.C. Pattada), e al Master 7 Roberto Delrio (Alghero Bike); in campo femminile conferma per Sara Serrau, portacolori della Società organizzatrice.
Nelle categorie giovanili in mostra l’Allievo 2° anno Federico Spanu del V.C. Sarroch, e Mirko Pani della Mtb Piscina Irgas, 1° Al1. Negli Esordienti prevalevano Gabriele Pili (V.C. Sarroch), 1° Es2, e Christian Usula (Mtb Piscina Irgas), primo Es1. In campo femminile le vittorie andavano all’Allieva Giovanna Diana (Ciclisti Turritani) e all’Esordiente Chiara Porta (U.C. Guspini).

id_147417.pdf (15 download)

Articolo di | Arkitano

Emiliano Murtas (Spakkaruote) si aggiudica il 21° Memorial Cervo

Grande affermazione per l’atleta di Carbonia che si aggiudica la corsa valevole come Campionato Sardo di medio fondo.

Nel classico percorso ondulato che portava i ciclisti da Olbia verso Golfo Aranci i 90 partenti si sono dati battaglia già dalle fasi iniziali, si susseguivano una serie di scatti sempre rintuzzati, fino a quando mancavano 10 km alla conclusione e si avvantaggiavano Simone Tola (Fancello Cicli), Matteo Mascia (Monteponi Iglesias) e Nicola Saba (U.C. Guspini).

I tre acquistano un vantaggio di circa 20″, Murtas chiede la collaborazione per chiudere sui tre ma nessuno collabora, a questo punto esce di prepotenza  in solitaria si riporta sui tre di testa e in comune accordo si presentano nel retilineo d’arrivo con un vantaggio prossimo al 1′ , pronti a giocarsi il successo. Nella volata non c’è storia, il forte atleta di Carbonia vince con un discreto margine regolando nell’ordina Simone Tola, Matteo Mascia e Nicola Saba.

Il gruppo vittima dei tatticismi per la conquista delle magli di categoria va via a scatti e fino a presentarsi nel rettilineo d’arrivo dove Sandro Fancello (Fancello Cicli) precede nell’ordine Francesco Pirisinu (Fancello cicli), Andrea Lovicu (Demurtas), Omar Vargiu (Technobike), Danilo Tola (Fancello cicli), Roberto Basso (Ciclisti Turritani) e Luca Santamaria (Ricambi 2000).

Tra le donne successo per Giusi Corimbi della Gallura Cycling Team.

Ordine d’arrivo:

1° Emiliano Murtas (Spakkaruote)

2°Simone Tola (Fancello)

3°Matteo Mascia (Monteponi)

4°Nicola Saba (U.C. Guspini)

5°Sandro Fancello (Fancello)

6°Francesco Pirisinu (Fancello)

7°Andrea Lovicu (Demurtas)

8°Omar Vargiu (Technobike)

9°Danilo Tola (Fancello)

10° Roberto Basso (Ciclisti Turritiani)

(Foto by Mara Micheli)

Eros Piras della Technobike fa suo il “3° Trofeo Aironbike – Giro La Madonnina”

E’ stata ancora una volta un grande successo la gara ciclistica denominata “3° Trofeo Aironbike – Giro La Madonnina”, valida come prova unica di Campionato Regionale Medio Fondo Csain, svoltasi a Riola Sardo domenica scorsa su uno dei percorsi classici del ciclismo Oristanese.
Un successo sia da punto di vista sportivo che sotto il profilo dell’organizzazione, curata nei minimi dettagli dall’Aironbike asd che, da alcuni anni, ripropone questa importante manifestazione.
Ai nastri di partenza erano presenti 95 ciclisti provenienti da tutta la Sardegna che si sono affrontati su un percorso di circa 90 chilometri con 1400 metri di dislivello.
Per la cronaca, la gara non era iniziata sotto i migliori auspici a causa della pioggia battente che, già dalla partenza, ha accompagnato i ciclisti lungo l’occidentale sarda fino a Cuglieri; fortunatamente il cielo si è aperto e la giornata è completamente cambiata con un sole splendente che ha asciugato le strade e consentito il proseguimento ottimale della competizione.
La selezione, come al solito, è avvenuta sui tornanti della salita Cuglieri-La Madonnina, lunga otto chilometri circa, con il gruppetto dei migliori che ha preso il largo, incrementando mano a mano il proprio vantaggio; tra questi Eros Piras(Technobike), Mauro Vacca e Luca Dessi (Karel Sport), Paolo Murroni (Arborea Bike) e Andrea Pisanu (Ciclo Club Antonio Manca), già vincitore della 1° edizione del Trofeo Aironbike, che a Santulussurgiu ha perso contatto a causa di una foratura.
A circa 25 chilometri dall’arrivo Eros Piras è andato in fuga lasciando la compagnia ed arrivando al traguardo in solitaria, dimostrando ancora una volta il talento e la classe del ciclista di rango. Al secondo posto Mauro Vacca che ha regolato la volata con Paolo Murroni e il compagno di squadra Luca Dessi, quinto Andrea Pisanu.
Degno di nota anche il 6° posto assoluto dell’unico straniero presente, Francois Cucchi, giunto appositamente dalla Corsica.
Eros Piras, Mauro Vacca e Paolo Murroni
Al termine della gara, dopo il rinfresco offerto dall’Aironbike asd presso la Pasticceria Terra Sarda, sono stati premiati i vincitori di ogni categoria ed assegnate le maglie ai seguenti Campioni Regionali di Medio Fondo Csain:
Saba Fabrizio (Linas Bike Gonnosfanadiga); Arisci Roberto (Dimonios Bike Team); Demelas Antonio (Il Fornaio Macomer); Sanna Luciano (Sama Bike); Carta Andrea (Il fornaio Macomer); Ibba Gianluca (Linas Bike); Atzori Marco (Il Fornaio); Angius Salvatore (Il Fornaio); Mele Valentino (Aironbike Riola); Cherchi Nadia (Dimonios Bike).
Sono state premiate anche le tre migliori squadre, con un importante premio offerto dallo sponsor tecnico Ajo-Threeface; nell’ordine: Il fornaio Macomer; Dimonios Bike Team e Ciclo Club Antonio Manca.
Gli organizzatori, decisamente soddisfatti, ci hanno tenuto a ringraziare tutti i ciclisti, gli sponsor ed i collaboratori che hanno consentito la buona riuscita della manifestazione in tutti i suoi aspetti.
(Articolo by is-arrioresus.blogspot.com)

Luca Dessì primo alla Point di Nurri “Laghi e Nuraghi”

A Nurri, piccolo centro del Sarcidano, nella Sardegna centro-meridionale, è andata in scena la terza edizione della Point to Point “Laghi e Nuraghi”, valida come 4ª tappa della Sardinia Cup Olympia Biemme Ethic Sport. La gara, organizzata dalla Società Ciclistica Nurri-Orroli Mountain Bike, si svolgeva su un percorso di 42 km ricavato all’interno del territorio dei comuni di Nurri e Orroli, nella suggestiva cornice del lago Flumendosa. Ai nastri di partenza circa 200 atleti tesserati.

La vittoria assoluta è andata al Master 1 Luca Dessì (Karel Sport), che ha tagliato il traguardo con un tempo di 1h:56m:25s, davanti al Master 2 Stefano Piras dell’Alghero Bike (+ 46s) e all’Elite Sport della S.C. Cagliari Nicholas Garau (+2m:32s). Ai piedi del podio assoluto lo Junior Gianluca Pontis (Mtb Piscina Irgas), e il portacolori della Techno Bike Eros Piras, 2° M1.
Nei top-10 da segnalare il 1° dei Master 4 Filippo Ortu (Aquascan Bike), 6° assoluto, e il 1° dei Master 5 Paolo Baduena (Ajo Cycling Team), ottavo in classifica generale.
Questi gli altri vincitori di categoria:
– OP: Marco Serpi (Techno Bike), 12° posizione assoluta;
– M3: Stefano Secci (S.C. San Vito);
– M6: Bruno Mario Farina (Sardegna Spoort Natura);
– M7: Roberto Delrio (Alghero Bike);
– MW: Sara Serrau (S.C. Cagliari);
– DJ: Alice Faedda: Arkitano Mtb Club).

Classifiche complete Point Nurri 2019 (35 download)

Articolo di | Arkitano

Emiliano Murtas vince il 4° Trofeo Eugenio Figus e Figli

Emiliano Murtas (Spakkaruote) vince il 4° Trofeo Eugenio Figus dopo una fuga insieme a Matteo Macia (Monteponi) partita fin dalle fasi iniziali. Partenza da Pabilloniscon al via circa sessanta  atleti che, hanno sfidato un forte e freddo maestrale. Il percorso prevedeva 3 giri in pianura di circa 20 km per poi andare a concludere con i restanti 39 km con la salita di Genna e Frongia pronta a movimentare la corsa. Dopo soli 5 km Emiliano Murtas e Matteo ascia prendono il largo, guadagnando subito un discretto vantaggio, complice la poca collaborazione tra il gruppo che sonnecchia.

I due si presentano ai piedi della salita con un margine che gli permette di affrontare la salita con tutta tranquillità, mentre il gruppo si sfascia subito grazie all’azione di Nicola Saba (Guspini), Massimo Pintori (Antonio Manca Ittiri), Paolo Murroni (Arborea Bike), Antonello Praolini (Fancello Cicli) e Samuele Sale (Technobike).

I due di testa ormai vanno a giocarsi la vittoria dove Emiliano Murtas vince su un Matteo Mascia e su Nicola Saba che anticipa il quartetto composto da Antonello Praolini che regola nell’ordine Paolo Murroni, Samuele Sale e Massimo Pintori.

1. Emiliano Murtas (Spakkaruote)
2. Matteo Mascia (Monteponi)
3. Nicola Saba (UC Guspini)
4. Antonello Praolini (Fancello Terranova)
5. Paolo Murroni (Arborea Bike)
6. Samuele Sale (Technobike)
7. Massimo Pintori (Caneddu Ittiri)
8. Andrea Busu (Uc Guspini)
9. Luca Selis (Monteponi)
10. Nello Basso (C.Turritani)

Foto Antonello Solinas

Antonio Demelas vince il Trofeo Sant’Isidoro

Vittoria inaspettata per l’atleta del Fornaio Macomer che si aggiudica la corsa dopo aver portato a termine una fuga a 5 partita nei km iniziali della corsa. Nella fuga erano presenti Massimiliano Cadelano (Sa Vida Noa), Gianmario Contene e Massimo Pintori (Antonio Manca Ittiri) e Luca Santamaria (Ricambi 2000).

All’inseguimento dei cinque di testa un altro gruppo di 8 unità composto da Salvatore Simula (Antonio Manca Itiri), Marco Sau (Ruote Libere Florinas), Federico Mannai (Karel Sport), Fabio Merella (Sama Bike), Angelo Olla (Ajo), Alessio Santamaria (Cycling Team Gallura), Matteo Marini (Ajo) e Davide Zurru (Linas Bike). Dietro il gruppo inizialmente sonnecchia con la sfida tra Emiliano Murtas ed Eros Piras a suon di scatti fino al brutto epilogo finale quando i due ormai tagliati fuori per il successo finale abbandonano la corsa.

Dietro il due gruppi di testa cerca di rientrare Omar Vargiu (Technobike) che insieme a Pietro Pitzianti si portano a ridosso del primo gruppo inseguitore senza riuscire ad agganciarlo e precedendo cosi  il gruppo nella volata finale per il piazzamento.

Classifiche complete qui